confessioni, start!, vita

La lettera delle buone intenzioni

Cara Mary,

è passato più di un anno da quella telefonata in cui, per la prima volta, parlammo dell’idea di creare un blog: ricordo che dicemmo di farlo a quattro mani, che se da sole non eravamo ancora riuscite ad avere il tempo e la costanza per farlo, forse in due ce l’avremmo fatta!
Ma, vuoi la mia gravidanza e il rientro a Roma dal Qatar, vuoi il tuo cambio di lavoro e l’organizzazione del matrimonio, il nostro bel progetto è rimasto lassù, nel mondo delle idee… Ti dirò, tuttavia, due sincere e personalissime verità: la prima è che, ad un certo punto, dopo settimane che parlavamo di questo santissimo blog, ma poi concretamente non creavamo nulla (nome e gruppo whatsapp a parte), mi sentivo un po’ come in quelle situazioni in cui incontri un vecchio amico che non frequenti più, gli dici che bisogna assolutamente andarsi a prendere un caffè, lui concorda, ma entrambi sotto-sotto sapete che quel caffè non si farà mai… Come questo blog, di cui si parlava tanto ma che alla fine non avrebbe mai visto mai la luce di un monitor, nonostante le nostre ottime premesse e le buone intenzioni.
Seconda verità: un anno fa, se da una parte l’idea del blog mi esaltava, dall’altra mi faceva un po’ paura… Il mio piano editoriale mentale comprendeva cinque o sei articoli… Ma esauriti quelli… Di cosa avrei potuto scrivere?
Probabilmente mentre mi ponevo questa domanda, la risposta era già dentro di me, e non metaforicamente parlando! Livia, che all’epoca nella mia pancia era solo ancora una lenticchia con un cuoricino, è riuscita in un’impresa titanica: regalarmi una motivazione per riaprire il progetto e creare qualcosa di reale e concreto.
Sono tantissimi i blog che parlano di maternità e penso che ognuno sia unico, perché, anche se i temi spesso sono gli stessi, ogni ragazza affronta la sua vita da mamma in modo diverso; come molti di questi blog sono stati e sono utilissimi per me oggi, spero che con il tempo anche le mie riflessioni e i miei consigli potranno essere utili ad altre ragazze che stanno affrontando, affronteranno o vogliono affrontare la maternità.

Scrivere e condividere sul tema maternità non ha comunque eclissato la mia voglia di trattare altri temi; ormai mi conosci, e sai quanto ami ogni giorno (o quasi!) dedicarmi a qualche attività creativa. E con attività creativa non intendo solo dipingere o arredare la camera da letto…parlo di tutte le attività, persino quelle apparentemente più noiose! Perché per me affrontare in maniera creativa la vita vuol dire porsi la domanda: come posso trasformare un’attività, anche se faticosa o poco piacevole, in uno stimolo creativo per la mente?
Certo, non cercherò di convincere nessuno a trovare il lato creativo nell’andare a pagare una multa o a fare la fila alle poste…ma sarò felice di condividere su questo blog il mio “approccio creativo” alla vita e alle attività quotidiane.

Insomma cara Mary, finalmente spero di essere riuscita a fare un’efficace sintesi di cosa vuol dire per me scrivere su questo nostro blog.

E tu, cosa ne pensi? Cosa ti ha spinto dopo un anno a dire apriamo bottega in grande stile?

2 pensieri su “La lettera delle buone intenzioni”

  1. Cara Sig.ra Federica, l’idea del blog intriga noi tutti. Dal mio modesto ed umile punto di vista dico solo che comunque wordpress.com è una comunity. Qui, a differenza degli altri social, conta quello che si scrive. Ma non si dovrebbe avere l’ansia da prestazione. Qui siamo tutti amici e siamo qui per leggere. Quindi non preoccuparti, quando c’è qualcosa che ti ispira non avere timore di scrivere, non preoccuparti troppo se non aggiorni il blog giornalmente e quando non ti viene niente in mente puoi sempre dare un’occhiata ai blog delle altre persone commentando le loro idee. Ti auguro ogni bene e se non ci becchiamo più, tanti auguri per tutto.

    "Mi piace"

    1. Grazie per il tuo messaggio,fa sempre piacere un sostegno da parte di chi appartiene alla stessa comunity!saranno anni che mi dico che mi piacerebbe avere un blog e finalmente con la mia amica e co-editrice ci siamo decise a farlo,tappandoci il naso e prendendola con rilassatezza e spensieratezza…poi,come si dice quel che sarà sarà,ovviamente speriamo che in un futuro il nostro
      Blog possa diventare utile e possa essere di ispirazione per altre persone ☺️ grazie ancora e un saluto!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.